Gemellaggio Avis tra Fano e Viterbo. Donatori delle due città in festa

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Fano – E’stata una festa di solidarietà e fratellanza. Connubio di gioia e scambi di idee e valori sempre firmati Avis! Avis Fano e Avis Viterbo, nella persona fisica di Luigi Ottavio Mechelli, si sono stretti la mano tra le vie dell’accogliente Fanum Fortunae che è stata il perfetto locus amoenus per rimarcare il piccolo ma grande gesto della donazione di sangue e quello che anima i cuori dei nostri donatori. Quindi non un semplice contesto cittadino, “patriottico” per cosi dire e legato al Comune di Fano questa volta sono stati cornice del calore avisini, ma un evento oltre confine che ha abbracciato tutti i grandi cuori dei donatori fino al territorio laziale, nella “sorella” Viterbo. Arrivati varcando la porta della Mandria la visita fanese si è poi snodata nei luoghi più caratteristici del nostro centro storico, lungo le mura romane fino alla piazza per far sentire i nostri ospiti ancora più a casa e farli entrare non solo nella nostra “famiglia” ma anche nel cuore pulsante della nostra realtà. Ad accoglierli in piazza, all’interno della Corte Malatestiana, la fantastica esibizione della “Pandolfaccia” che proprio a Maggio fu “galeotta” e da cui nacque l’idea di questo caloroso gemellaggio. Evento di grande importanza per la realtà avisina e per la città di Fano, questo patto di umana solidarietà è stato “sancito” anche alla presenza del nostro sindaco Massimo Seri oltre che dai numerosi volontari di Avis Fano che non perdono occasione per promuovere a gran voce l’importanza della donazione non solo dal punto di vista umano, ma anche sociale.
In virtù di questa amicizia e piacevole giornata a suon di bandiere, gioia, partecipazione e reciproco sostegno, Avis Fano coglie l’occasione per ringraziare la “sorella” Avis di Viterbo e promettere la prossima visita in campo-amico in primavera, per ricambiare la fattiva collaborazione. (da Avis Fano)

Cosa ne pensi? Lascio un commento!