Sondaggio: un musulmano su quattro è favorevole alla Jihad

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Un islamico su quattro è favorevole alla guerra santa. Lo dimostra una sondaggio realizzato per il Giorno da Ipr Marketing che ha domandato a 500 musulmani se siano favorevoli al radicalismo. Il 27% dei partecipanti si è dichiarato favorevole alla causa e non ai modi scelti dai terroristi. Leggendo tra le righe per loro la Jihad, scrive il direttore di Ipr Antonio Noto, è giusta, ma è meglio combatterla senza armi. Di questa fetta di partecipanti la maggioranza, pari al 58%, è composta da persone oltre i 54 anni di età in su. Ma con il diminuire dell’età scende anche il livello di condivisione della causa. Anche se l’1% del campione si è dichiarato favorevole all’uso delle armi.
Si legge infatti che nella fascia di età che va da i dai 35 ai 54 il livello di consenso cala al 24% e nella fascia tra i 18 e i 35 arriva al 21%. È comunque da notare che anche nei soggetti più giovani la quota di adesione si stimi intorno a uno su quattro. Dal sondaggio emerge inoltre che il circa 1/3 dei musulmani ritiene che lo Stato Islamico debba conquistare le nazioni occidentali e che 38% ritiene che la politica in una nazione debba essere governata dalla religione.

(tratto da liberoinformazione.it)