Mondolfo – E’ stato approvato in Consiglio comunale il regolamento sulla disciplina e gestione delle sponsorizzazioni. Un importante strumento che la Giunta Barbieri ha ritenuto indispensabile per andare a colmare alcune lacune normative in relazioni alla realizzazione di eventi culturali, turistici, sociali, ricreativi, servizi ed anche decoro urbano fino a questo momento a carico dell’Amministrazione e che ora potranno essere oggetto di sponsorizzazione.
Un grande passo in avanti con l’occhio puntato da una parte sulla necessità di incentivare le attività nel territorio comunale proponendo un carnet denso di iniziative ed avviare interventi di decoro urbano e dall’altro evitando che queste attività possano pesare sulle “casse comunali” e quindi sui cittadini.
Nel regolamento è previsto che i contratti di sponsorizzazione possono essere attivati sia dall’Amministrazione comunale che da soggetti terzi.
“Si tratta di una nuova ed importante opportunità finanziamento – ha commentato l’assessore Alice Andreoni che ha seguito la stesura del regolamento – che vuole incentivare la collaborazione tra pubblico e privato migliorando anche l’aspetto organizzativo. La nostra Città ha bisogno di crescere e di essere incentivata sotto tutti i punti di vista e non sempre il Comune possiede le risorse necessarie per accollarsi i costi di scelte qualitativamente impegnative. Con questo nuovo strumento si apre una grande possibilità che consente di valorizzare le competenze, la professionalità e la disponibilità di persone, enti ed associazioni che sono attive sul territorio consentendo di attivare anche economie di spesa non solo nel settore delle iniziative ma anche per quanto riguarda gli interventi di decoro urbano cittadino come il verde, le aiuole ecc.”.
Una nuova sinergia tra pubblico e privato che consentirà all’Amministrazione comunale di proseguire nel suo cammino di osservanza dei principi di efficienza, efficacia e trasparenza che le nuove disposizioni in materia di PA impongono e che la Giunta Barbieri, sin dai primi mesi di insediamento, ha voluto fortemente iniziare a percorrere aprendo una nuova finestra di dialogo con la cittadinanza.