Morso da una Vipera al polpaccio, brutta avventura per un operaio sul Monte Catria

foto generica
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Frontone – Stava spostando delle apparecchiature per montare lo skilift, quando all’improvviso è stato morso da una vipera. Un piccolo esemplare di aspide che lo ha addentato ad un polpaccio. Protagonista della brutta avventura un operaio di Bolzano che era sul monte Catria con la sua ditta, che da giorni risiede a Frontone, a montare il nuovo impianto di risalita per la prossima stagione invernale.
L’episodio è avvenuto nella mattinata nella zona delle Cotaline su Monte Catria e circa 1500 metri di altezza. L’attacco del serpente si è verificato mentre l’uomo stava muovendo alcune apparecchiature messe da un paio di giorni sul terreno in attesa di essere installate.
Il rettile era nascosto nella vegetazione ed ha sferrato il suo morso prima che l’uomo potesse accorgersi della sua presenza. Forse lo ha calpestato.
L’azione dell’animale è stata perentoria ed i suoi piccoli denti si sono conficcati nel polpaccio. L’uomo non ha avuto esitazioni e, nonostante il forte dolore, ha chiamato in aiuto i suoi colleghi. Avendo subito l’impressione che potesse trattarsi di una vipera, hanno cosi chiesto l’intervento di una autoambulanza. Scesi a valle con la funivia, ad aspettarli c’era il 118 proveniente da Cagli che lo ha trasferito al pronto soccorso di Urbino dove è stato sottoposto alle cure del caso. Le sue condizioni di salute ora sembrano buone e non destano preoccupazioni, solo tanta paura e spavento.

Cosa ne pensi? Lascio un commento!