“UNInCANTO”, tra le vie della città le voci dei cori universitari di mezz’Italia

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Urbino – Sabato 20 e domenica 21 maggio tornano nella città del Duca le voci dei cori Universitari italiani, per UNInCANTO, iniziativa nata nel 2014 con l’intento di promuovere momenti di incontro e scambio tra queste singolari realtà musicali. La quarta edizione vedrà presenti in città i Cori delle Università di Trento, Milano Statale, Venezia Ca’ Foscari, Ferrara e Perugia, con i loro accompagnatori.
La manifestazione è stata ideata e organizzata dal Coro 1506 dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, dalla Galleria Nazionale delle Marche e dall’Istituto per la Musica Harmonia, affermata scuola di musica urbinate, con il patrocinio della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) e del Comune di Urbino.
“UNInCANTO, oltre ad essere un evento di natura musicale, ha anche l’obiettivo di far conoscere la nostra città e il suo ricchissimo patrimonio artistico – spiega Maria Assunta Meli, tra le coordinatrici dell’evento. “I coristi ospiti avranno modo di vivere questo luogo percorrendo i suoi spazi più intimi e suggestivi, attraversando i vicoli e sostando nelle piazze, nei cortili, nelle logge che questa città-scrigno custodisce e gelosamente quasi nasconde. Dopo un primo concerto dal carattere più informale dedicato agli studenti proposto presso i collegi universitari il sabato sera, il mattino della domenica sarà dedicato ad una serie di concerti ‘itineranti’ perché si sposteranno nel cuore del centro storico, sfruttando dei piccoli teatri “naturali” ma perfettamente adatti, dove la bellezza della musica non può che intonarsi con la meraviglia architettonica che la ospita. E’ un regalo che ci facciamo e che facciamo alla città intera e a chi, per scelta o per caso, si troverà lungo il nostro percorso”.
L’appuntamento finale e più tradizionale sarà il concerto finale della domenica pomeriggio che ci porta a concludere la nostra passeggiata musicale tra le mura di Urbino nel Cortile d’Onore di Palazzo Ducale. Con l’occasione speciale di assistere a un dialogo tra linguaggi artistici diversi: infatti, grazie alla consolidata collaborazione con l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (ISIA), alcuni allievi della scuola realizzeranno performance grafiche e artistiche interpretando i brani eseguiti in occasione del concerto finale.