“Ambiente & Salute”. Primo congresso sui rischi causati dal degrado ambientale

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Pesaro – Le associazioni Legambiente Marche/Pesaro, Prodotti Nobili Marchigiani, Istituto Nazionale di Bioarchitettura e CSV Marche con la collaborazione del Comune di Pesaro-Assessore Franca Foronchi, Consiglio Regionale – Andrea Biancani, ASUR Marche AV1, l’Università di Urbino, l’Ordine dei Medici di Pesaro e Urbino, invitano i cittadini sabato 6 Maggio alle ore 9, al Museo Officina Benelli, Viale G. Mameli, 22 Pesaro, per il primo Congresso “Ambiente & Salute” THE ZELDA CONGRESS.
I rischi per la salute sono inequivocabilmente legati al degrado ambientale e agli stili di vita, e molti processi patologici trovano una loro eziopatogenesi in cause ambientali, quali l’accumulo di inquinanti nell’aria, nell’acqua, nel suolo e nel cibo, o gravi e irreversibili dissesti ambientali: da qui viene la crescente attenzione del mondo medico/scientifico verso questi temi e da tempo i ricercatori si impegnano per evidenziarne le correlazioni.
Scopo di questo primo incontro “Ambiente & Salute” è la diffusione e raccolta di esperienze, ricerche e studi nei settori descritti, mostrando la profonda correlazione fra i due ambiti d’interesse. La prima parte della giornata, quella congressuale è dedicata al confronto scientifico e alla divulgazione di informazioni non solo presso gli “addetti ai lavori” ma all’intera cittadinanza. Seguiranno nel pomeriggio i tavoli tecnici che saranno operativi nel pensare e portare all’attenzione delle istituzioni politiche, proposte concrete di interesse per la collettività. Creando un’importante momento d’incontro e confronto, generando opportunità di sinergie tra le istituzioni concorrenti al progetto, le società scientifiche e il mondo delle associazioni. Ambiente e Salute costituiscono sempre più gli elementi fondamentali per la qualità della vita di una Comunità ma sono anche importanti per migliorare la competitività legata al marketing territoriale così come agli aspetti turistico-ricettivi.
(info: [email protected])