La terra trema ancora. Due forti scosse e tanta paura, la gente scende in strada

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

La terra torna a tremare. Due forti scosse, rispettivamente di 3.5 e 3.2 di magnitudo, sono state registrate dall’Ingv nel pomeriggio nella zona del cratere del terremoto in Italia centrale, avvertite in particolare nelle zone di Macerata e l’Aquila.

La prima, alle ore 16.57, ha avuto l’epicentro a 2 chilometri da Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e vicino a Ussita, Visso e Preci sui monti Sibillini. La profondità del sisma è stata a 9 km.
L’altra scossa alle ore 18,15, particolarmente avvertita dalla popolazione, con magnitudo 3.2 ed epicentro localizzato dall’Ingv a 5 chilometri dall’Aquila, dove è stato udito un forte boato, con gli abitanti che sono scesi in strada. Epicentro a 10 km di profondità.