Distretto turistico, Pergola fa rete con i Comuni della Valcesano

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Pergola – Sono 7 nelle Marche i distretti turistici, tra questi quello dell’Appennino Umbro Marchigiano, di cui fanno parte anche alcuni comuni della Valcesano. Il decreto istitutivo è stato firmato lo scorso luglio dal Ministro dei beni, delle attività culturali e del turismo. Obiettivi dei distretti, riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale. Possono essere realizzati progetti pilota per aumentare l’attrattività e creare aree favorevoli agli investimenti. Ben 32 i comuni coinvolti con l’accordo raggiunto nel municipio della città dei Bronzi dorati tra le amministrazioni di Pergola, San Lorenzo in Campo, Fratte Rosa e Castelleone di Suasa. Parte così una nuova fase di sviluppo per una rete turistica di eccellenza e valorizzare il territorio.
“Qualche giorno fa – sottolinea il sindaco Francesco Baldelli – ho letto manifesti della minoranza che ci attaccavano sostenendo che Pergola era isolata e aveva perso fondi europei. Alle sciocchezze replichiamo coi fatti. Sono infatti molto soddisfatto della formazione di questo gruppo di lavoro con sindaci di comuni contigui territorialmente.
Abbiamo individuato le eccellenze su cui focalizzare l’attenzione per intercettare finanziamenti. Questo territorio vanta un ricchissimo patrimonio artistico e culturale, prodotti enogastronomici e artigianali di qualità, e offre eventi di enorme successo, anche di respiro nazionale come la fiera del tartufo. Svilupperemo progetti per valorizzare i Bronzi dorati, il parco archeologico di Suasa, le terrecotte di Fratte Rosa, eccellenze enogastronomiche, dalla cipolla al vino, i musei e l’abbazia di San Lorenzo, ma anche eventi che contribuiscono alla sviluppo turistico ed economico del territorio. Progetti, dove anche i privati svolgeranno un ruolo fondamentale, per far crescere il nostro territorio e creare aree favorevoli agli investimenti. Un aspetto importantissimo sarà una progettazione a burocrazia zero e le relative agevolazioni e semplificazioni troveranno applicazione anche per tutte le aree e immobili ricadenti nel distretto”.
Baldelli crede nelle potenzialità del distretto.
“Lavoreremo con impegno, insieme ai colleghi, come fatto finora. Con la nostra amministrazione, in questi ultimi 7 anni, Pergola è stato infatti uno fra i comuni delle sue dimensioni che meglio ha saputo intercettare finanziamenti europei e nazionali”.
(da pergolainforma)