Camera di Commercio; ‘marchio ospitalità italiana’, a 14 aziende il prestigioso riconoscimemto

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Pesaro – Sono 14 le strutture turistiche-ricettive della provincia di Pesaro e Urbino che, questa mattina presso la Camera di Commercio, hanno ricevuto il Marchio Ospitalità Italiana 2017, giunto alla ottava edizione.
“Si tratta di un riconoscimento prestigioso – ha dichiarato il presidente dell’ente camerale pesarese, Alberto Drudi – perché frutto di severi controlli da parte dell’Isnart, l’istituto nazionale Ricerche Turistiche, di una successiva valutazione da parte di una commissione insediata in Camera di Commercio e dell’ultima scrematura, è avvenuta a livello di Regione Marche”. Tra le 14 aziende che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento, ci sono 12 alberghi, una country house e un campeggio.
Secondo Drudi, “non va perso l’obiettivo prioritario di questo marchio: avere delle strutture ricettive di qualità e, di conseguenza, qualificare continuamente l’offerta della nostra provincia, significa coinvolgere, proprio attraverso il turismo, l’intera economia del territorio”. Qualità, attenzione ai servizi, innovazione “contribuiscono a rappresentare Pesaro e Urbino come un brand turistico non solo apprezzato a livello sistemico, ma anche durevole nel tempo”.marchio
Fino a qualche anno fa le esigenze dell’industria turistica pesarese erano la promozione territoriale, il superamento della stagionalità degli afflussi, un aumento della gamma dei prodotti offerti alla clientela – ha concluso Drudi -. Oggi, il mercato sta cambiando: per via di eventi internazionali che minano la sicurezza dei clienti o per ipotetiche paure, come ad esempio quella legata ai terremoti. Tutto ciò porta tutti gli attori che concorrono allo sviluppo dell’offerta turistica a ripensare all’offerta, ad attivare nuovi canali di promozione, utilizzando anche quelli non convenzionali, ma soprattutto ad operare in direzione della qualità delle strutture ricettive e di tutto il sistema che ruota intorno”.
“E’ la nostra provincia che si presenta in toto sul mercato turistico globale – ha sottolineato Amerigo Varotti, vice presidente della Camera di Commercio –: la competizione non è tra una struttura e l’altra, anzi l’auspicio è che le imprese tra loro concorrenti decidano, preservando la propria autonomia gestionale, di collaborare – anche con il sistema delle associazioni – alla realizzazione di un’offerta di qualità”.
All’incontro, molto partecipato, erano presenti il Prefetto ed il Questore della provincia e diversi amministratori in rappresentanza della Regione, della Provincia e dei comuni di Pesaro, Fano, Urbino, Gabicce Mare, Colli al Metauro, Mondolfo, a dimostrare che il significato del Marchio Ospitalità va ben oltre il premio.
(da Camera di Commercio di Pesaro e Urbino)