Via le tamerici dal lungomare, arriva la “passeggiata”

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Marotta – E’ questa la trasformazione avviata dalla Giunta Barbieri che, in vista della prossima stagione turistica, ha deciso di cambiare volto a Marotta.
Il progetto di “rinnovamento”, atteso da decenni, è iniziato con l’abbattimento delle tamerici lato mare che consentiranno di rendere fruibile il marciapiede a pedoni, famiglie con passeggini, disabili e sportivi.
“Il mare è la nostra risorsa ambientale e deve essere valorizzata attraverso un nuovo percorso di riqualificazione”.
Sono queste le parole dell’assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente, Lucia Cattalani, che conferma l’indole decisionistica del governo Barbieri che in pochi mesi ha voluto mettere la propria firma su importanti progetti con l’intento di cambiare il volto del territorio comunale.
“La passeggiata – ha detto ancora l’assessore – è un’eccellenza di tutte le città turistiche ed è per questo che abbiamo deciso di rendere fruibile la zona mare attraverso un progetto di riqualificazione. Dopo un’attenta analisi condotta sullo stato di “salute” delle tamerici, che di fatto fino ad ora hanno ostruito il passaggio sul lungomare ai pedoni, visto il pessimo stato in cui versavano, abbiamo deciso di abbatterli e di dedicare l’intero marciapiede alla passeggiata. Inoltre un numero maggiori di alberi, rispetto a quelli abbattuti, verranno piantumati in altre zone del territorio comunale”.


“Questo è solo il primo di una serie di progetti – ha commentato il Sindaco, Nicola Barbieri – che l’Amministrazione comunale realizzerà per migliorare il nostro lungomare. Nei prossimi mesi, infatti, gli interventi, continueranno con una nuova pubblica illuminazione anche in Piazza Dell’Unificazione, già Piazza Kennedy, nell’isola pedonale di Viale Carducci e al Molo. Altri lavori di asfaltatura ed arredo urbano interesseranno, inoltre, il resto del territorio di Mondolfo Marotta. Dopo anni di immobilismo – ha concluso il primo cittadino –abbiamo ritenuto doveroso porre attenzione a questa zona della Città”.
La sistemazione della zona mare è una delle richieste che da anni venivano avanzate dagli operatori del settore ed anche dai residenti ma che non avevano mai trovato una adeguata risposta.