La Regione vuole l’Erdis. Approvato l’ente unico allo studio vicino alla politica anconetana

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Urbino – Il Consiglio regionale delle Marche approva la proposta di riforma del diritto allo studio universitario, con 19 voti a favore, 10 contrari e un astenuto. I quattro enti attualmente esistenti (Ersu) e commissariati, saranno soppressi e sostituiti dal nuovo ente unico Erdis, che subentra a tutti i rapporti giuridici attivi e passivi degli Ersu.
L’Erdis avrà la gestione del personale, il monitoraggio e la vigilanza sui servizi erogati, potrà inoltre stipulare convenzioni con le singole Università. Insomma sarà il braccio operativo della Regione nel settore universitario. Il Consiglio di amministrazione dell’Erdis dovrà essere nominato entro tre mesi dall’entrata in vigore della legge. Sono inoltre previsti il Piano triennale regionale per il diritto allo studio, la Conferenza dei soggetti chiamati a esprimere un parere sul documento di programmazione, Comitati territoriali di concertazione.
Novità, se così la vogliamo chiamare, la carta regionale dello studente e lo sportello unico dello studente. Attendiamo commenti e posizioni da parte degli addetti ai lavori e del sindaco di Urbino Gambini.