Anche a Mondolfo arrivano le colonnine anti velocità

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Mondolfo – Sicurezza del territorio comunale: è questo il punto cardine della Giunta Barbieri che dopo l’installazione delle telecamere di videosorveglianza per l’abbandono dei rifiuti prosegue la propria attività di prevenzione con un nuovo progetto dedicato alla sicurezza stradale.

Secondo gli ultimi dati rilevati, infatti, la maggior causa degli incidenti stradali sembra essere legata proprio dall’alta velocità. Da qui la necessità da parte dell’Amministrazione comunale di avviare una efficace campagna di prevenzione ma anche di intervenire attraverso una nuova strumentazione di controllo velocità fino a questo momento mai utilizzata all’interno del territorio comunale.
Nelle prossime settimane, dopo aver individuato le zone più a rischio del territorio grazie anche alle tante segnalazioni effettuate dai cittadini, verranno installati alcuni “speed-check” con l’intento di ridurre la velocità automobilistica.

Conosciuti impropriamente con il nome di “colonnine”, sono sistemi di segnalamento delle postazioni di controllo della velocità che verranno collocate in diverse zone del territorio comunale: due a nord e a sud della Strada Statale 16, nella ex Strada provinciale 424 (Pergolese), una lungo Viale Vittorio Veneto a Mondolfo, un’altra in via Cesanense all’altezza dell’incrocio con via Sterpettine.

“La sicurezza legata al controllo della velocità – ha commentato l’assessore alla Polizia Municipale e Viabilità, Giovanni Ditommaso – è stato uno degli argomenti a cui abbiamo dato maggiore importanza nel nostro programma elettorale. Dopo un’attenta valutazione effettuata a seguito di sopralluoghi, studi e ricerche statistiche con la Polizia Municipale, abbiamo individuato le zone più a rischio e deciso di intervenire con l’installazione degli “speed-check” che hanno la finalità di ridurre e tenere sotto controllo la velocità automobilistica e rendere le strade di percorrenza più sicure. Si tratta di un intervento del tutto nuovo per il territorio comunale: non erano mai stati collocati sistemi di limitazione e sorveglianza della velocità. Un filone che abbiamo seguito sin da quando ci siamo insediati – ha concluso Ditommaso – dal servizio a piedi a Mondolfo e Marotta attivato con la Polizia Municipale all’installazione delle telecamere di videosorveglianza e per finire la ‘presenza degli “speed-check” nelle zone più a rischio della Città. Nei prossimi mesi, inoltre, provvederemo ad installare degli attraversamenti pedonali rialzati in alcune vie centrali”.