Febbraio il mese delle tasse; ecco il calendario più odiato dagli italiani

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Il mese di febbraio 2017 è ricco di appuntamenti fiscali, concentrati soprattutto in alcuni giorni. Ecco il calendario completo con la lista di tutte le tasse da pagare e le novità in materia di fisco.
9 FEBBRAIO: è il termine entro il quale è possibile procedere al versamento dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sugli assegni circolari rilasciati in forma libera in circolazione al termine del 4° trimestre dello scorso anno.
16 FEBBRAIO: come è possibile leggere sul sito della Cgia di Mestre, si tratta di un giorno denso di appuntamenti, ovvero: – Versamento delle ritenute Irpef di dipendenti e collaboratori – Versamento dei contributi previdenziali e assistenziali di dipendenti e collaboratori – Versamento Iva mese di gennaio (contribuenti mensili) – Versamento quarta rata contributi Inps su minimale per commercianti e artigiani – Versamento del saldo dell’imposta sostitutiva su redditi da rivalutazione Tfr – Versamento saldo anno precedente e acconto anno in corso premio Inail.
27 FEBBRAIO: Invio telematico elenchi Intrastat contribuenti tenuti alla presentazione mensile.
28 FEBBRAIO: Gli adempimenti fiscali in programma per l’ultimo giorno del mese – stando sempre al calendario stilato dalla Cgia – sono i seguenti: – Tassa automobilistica per veicoli a cui è scaduto periodo validità mese gennaio – Sostituti d’imposta: termine ultimo per le operazioni di conguaglio su redditi di lavoro dipendente e assimilati – Sostituti di imposta: invio telematico modello ‘Uniemens’ (relativo dati retributivi e contributivi) – Trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione Iva relativa all’anno precedente – Trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate, da parte delle tipografie e dei soggetti autorizzati alla rivendita dei documenti fiscali, dei dati relativi alle forniture di stampati fiscali effettuate nell’anno precedente – Termine consegna Certificazione degli utili da parte dei soggetti Ires – Amministratori di condominio: invio all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi a interventi di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico su parti comuni di edificio condominiale e acquisto mobili e elettrodomestici destinati a parti comuni ristrutturate – Regime forfettario: per usufruire del regime contributivo agevolato occorre inviare un’apposita dichiarazione all’Inps – Inail: presentazione denuncia salari per via telematica – Trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate da parte dei soggetti che emettono fatture relative a spese funebri dei relativi dati.