Il ladro di cellulari questa volta si becca le manette. Preso e arrestato dai Carabinieri

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Pesaro – I Carabinieri della stazione di Pesaro, a conclusione di attività investigativa, hanno identificato e sottoposto a fermo un 23enne marocchino, disoccupato, senza fissa dimora, già residente nel Pesarese, ritenuto responsabile di rapina, lesioni personali e furto aggravato. Lo straniero, pronto alla fuga, ricercato da alcuni giorni, è stato rintracciato a Pesaro in un parco nei pressi della stazione ferroviaria.
E’ stato ritenuto dai Carabinieri l’autore di due episodi criminosi. Il primo, un furto aggravato ai danni di uno studente 15enne, al quale nei pressi del Campus scolastico, gli rubava un iPhone 6. La tattica era di farsi consegnare il telefono, fingendo di averne urgente bisogno per effettuare una telefonata, ma una volta in mano l’apparecchio fuggiva.
Il secondo, certamente più grave, è stato commesso ai danni di un 29enne in località Villa San Martino; il marocchino strappava dalle sue mani, con violenza e lesioni personali il cellulare. Stessa tattica, ma la vittima, dopo essere riuscito a raggiungere il ladro, e dopo la sottrazione, veniva aggredita con pugni al volto, tanto da dover poi ricorrere alle cure sanitarie presso il locale ospedale civile, da cui veniva dimesso con una prognosi di giorni 7.
Il fermo è stato convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Pesaro che ha disposto nei confronti dello straniero la custodia cautelare in carcere.