Denunciati tre giovani per possesso di armi improprie; avevano anche della marijuana

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Pesaro – Personale della Polizia di Stato in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Pesaro, nell’ambito dei quotidiani controlli per la prevenzione e contrasto dei reati contro il patrimonio ed in particolare dei furti in abitazione, ulteriormente potenziati su disposizione del Questore dr. Antonio Lauriola, ha denunciato in stato di libertà tre giovani per possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso.
In particolare all’attenzione dell’equipaggio di un’autopattuglia, impiegata nei su citati servizi, che si trovava a transitare in questa via Bonini, veniva attirata da una vettura, con tre uomini a bordo, in transito su quel tratto di strada a velocità insolitamente ridotta, come se egli occupanti fossero intenti ad effettuare un sopralluogo.
Per tale motivo i poliziotti decidevano di bloccare il mezzo e di procedere all’identificazione dei soggetti in questione, risultati essere tre italiani rispettivamente di 20, 21 e 22 anni, questi ultimi due già noti alle Forze dell’Ordine, tutti residenti nell’entroterra pesarese. Nel corso della verifica, dentro l’abitacolo della vettura, veniva rinvenuta una mazzetta di ferro, due cacciaviti ed una torcia, strumenti potenzialmente utili a realizzare reati contro il patrimonio, dei quali i predetti non riuscivano a giustificare il possesso. Per tale motivo gli stessi venivano denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.
Inoltre, sempre nell’abitacolo, veniva rinvenuto un vasetto contenente 750 grammi di marijuana , che si riteneva essere destinati all’uso personale e riconducibili, sulla base degli accertamenti esperiti nell’immediatezza, al 21enne, che, pertanto, veniva segnalato alla Prefettura di Pesaro.
Tutto il materiale rinvenuto veniva sequestrato. La posizione dei tre giovani si trova attualmente al vaglio della Divisione Anticrimine della Questura di Pesaro, ai fini dell’eventuale applicazione di una misura di prevenzione che potrebbe concretizzarsi anche nel divieto di ritorno nel Comune di Pesaro.
I controlli proseguiranno con la medesima intensità, anche nel prossimo periodo.