Stop alla vendita della ferrovia Fano-Urbino: unire le forze per un completo ripristino

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Urbino – E’ stata sospesa la vendita di un tratto della ferrovia Fano-Urbino. Un’importante provvedimento che dopo l’inserimento della tratta tra quelle d’interesse turistico nazionale, inverte finalmente la tendenza di smantellare questa importante struttura pubblica, che in questi anni era stata portata avanti soprattutto da Matteo Ricci, attuale sindaco di Pesaro che voleva smantellarla.
Il PRI rinnova l’appello al sindaco di Urbino, Gambini e al sindaco di Fano, Seri, ad unire le proprie forze per portare avanti questo importante progetto.
Il ripristino del servizio ferroviario, ad esempio con locomotore alimentato ad idrogeno, ultima tecnologia presentata in Germania, sarà il presupposto per il rilancio socio economico e culturale dell’intera Vallata del Metauro. Con Urbino terminale di Città della Cultura e Fano del Turismo mare e monti.
Il PRI fa un appello anche ai Comuni limitrofi, Fossombrone per primo, Cagli e Pergola affinché si uniscano le forze con Urbino per portare a termine questo importante servizio. Per rilanciare le zone interne del pesarese la tratta Fano-Urbino fungerà da volano e da stimolo per chi vorrà investire in queste terre fantastiche che sono ammirate da tanti turisti amanti della natura e degli innumerevoli beni culturali che ci sono.
(da Giuseppe Gambioli-Partito Repubblicano)