Le cipolle di Urbania ci dicono che tempo farà. La ‘magia’ nella notte tra il 24 e 25 gennaio

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Urbania – Ormai ci siamo, le cipolle di Urbania stanno per dirci che tempo farà tutto quest’anno. Emanuela Forlini è pronta a mettere su una finestra che guarda verso oriente i 12 spicchi di cipolla. Lo farà a mezzanotte tra il 24 e il 25 di gennaio, la notte di San Paolo dei Segni.
Mancano solo pochi giorni prima che la Forlini ci dica se andremo incontro ad una primavera gelata, un’estate piovosa o ad un prossimo inverno freddo e nevoso.
Anche quest’anno dunque ritorna l’appuntamento con un’antica tradizione delle campagne pesaresi: fare le previsioni del tempo dell’anno nuovo con una cipolla. Questa è una tradizione raccolta dalla Emanuela Forlini, insegnante elementare di Urbania, che da più di 20 anni continua l’usanza che gli ha trasmesso il nonno e poi il padre. 12 spicchi di cipolla bianca che di notte espone sul tagliere ad una finestra che guarda verso oriente cosparsi di sale.
La notte di “San Paolo dei segni”, tra il 24 e il 25 gennaio, Emanuela prenderà la cipolla, la pulirà esternamente come se la dovesse usare in cucina, la taglierà in 4 parti che corrispondono a 4 mesi. Da lì si passa agli anelli più piccoli che sono altri 4 mesi, fino ai cerchi più interni. In totale 12 parti che corrispondono ai 12 mesi.
Poi si pone il tagliere alla finestra verso oriente e all’interno si mette un cucchiaino di sale marino fino. Emanuela poi effettuerà dei controlli ogni tanto, almeno ogni 4 ore. Da come la cipolla si modificherà nel corso delle ore, la Forlini formulerà il calendario meteo delle cipolle per l’anno 2017.