2 scosse di terremoto ben avvertire nella provincia di Pesaro Urbino. Solo qualche batticuore

scossa davanti il San Bartolo
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Pesaro – Il 2016 ci lascia con il terremoto di ieri 31 dicembre alle ore 19.00 di grado 2.7 della Scala Richter con epicentro sulla costa pesarese, di fronte il San Bartolo, e lo ritroviamo oggi primo giorno dell’anno alle ore 13.00, sempre di 2.7 gradi, con epicentro nel maceratese.
Entrambi però si sono sentiti molto bene in tutto il territorio della provincia di Pesaro Urbino, dalla costa all’entroterra. Niente danni ma un po di giustificata apprensione. Quello di oggi 1° gennaio si è ben sentito dalle parti di Pergola. Cagli e Urbino. Qui la gente oltre il tremolio di bicchieri, non ha rivissuto i grandi ondeggiamenti del terremoto che ha distrutto Amatrice ed Arquata. Qualcuno comunque è preoccupato, teme che il sisma non finisca qui e che l’Appennino possa ancora modificarsi e quindi creare importanti movimenti tellurici. A Cagli e nella zona circostante, un terremoto di grande energia c’era stato nel finire del 1700. In quella occasione, riportano i storici dell’epoca. ci furono molti morti e feriti con tante abitazioni e perfino il Duono di Cagli, distrutti.

scossa nel maceratese