Ancora i furbetti. Pensioni spostate di qualche giorno. Chi ci guadagna?

12 04 2007 Brescia Inps cartelle previdenziali istituto nazionale previdenza sociale Ph.FotoLive Ettore Ranzani
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

A partire dal prossimo mese, la pensione per milioni di italiani arriverà con qualche giorno di ritardo. Lo rende noto l’Inps con una nota in applicazione del decreto 65/2015. A decorrere dal 2017, tutti i pagamenti saranno infatti effettuati il secondo giorno bancabile di ciascun mese. Pertanto, la rata di gennaio 2017, sarà erogata da Poste e banche a partire dal 3 gennaio.
Ma lo slittamento al secondo giorno bancabile non riguarda solo gennaio, bensì, secondo quanto dispone il decreto, anche i mesi successivi.
La novità riguarda tutte le prestazioni previdenziali corrisposte dall‘Inps, i trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, nonché le rendite vitalizie dell’Inail. Dei pensionati, specialmente di quelli che hanno pensioni da fame e che attendono il giorno dell’assegno con ansia, la verità è che non gliene frega niente a nessuno. Bell’Italia questa.

Cosa ne pensi? Lascio un commento!