Clamoroso il Ministro Poletti: “I giovani vanno all’estero? L’Italia non soffrirà a non averli più fra i piedi”

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Fano – Se 100mila giovani se ne sono andati dall’Italia, ‘non è che qui sono rimasti 60 milioni di ‘pistola’… Conosco gente che è andata via e che è bene che stia dove è andata, perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi’. Lo ha detto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, parlando con i giornalisti a Fano della fuga dall’Italia di tanti ragazzi in cerca di occupazione.
‘Intanto – ha sostenuto Poletti – bisogna correggere un’opinione secondo cui quelli che se ne vanno sono sempre i migliori. Se ne vanno 100mila, ce ne sono 60 milioni qui, sarebbe a dire che i 100mila bravi e intelligenti se ne sono andati e quelli che sono rimasti qui sono tutti dei ‘pistola’. Permettetemi di contestare questa tesi’. Detto questo, ha concluso il ministro del Lavoro, ‘è bene che i nostri giovani abbiano l’opportunità di andare in giro per l’Europa e per il mondo. E’ un’opportunità di fare la loro esperienza, ma debbono anche avere la possibilità di tornare nel nostro Paese. Dobbiamo offrire loro l’opportunità di esprimere qui capacità, competenza, saper fare’. (Ansa)

Più tardi da navigato politico si scusa: “Hanno interpretato male quello che avevo detto sui 100 mila giovani che sono andati all’estero”. Una retromarcia veloce veloce. Già, è colpa dei giornalisti che non hanno capito.

Cosa ne pensi? Lascio un commento!