San Lorenzo in Campo fa il bis: dopo la Bandiera Verde il primo posto tra i Comuni Ricicloni. Una doppietta straordinaria in campo ambientale. Il Comune laurentino ha concesso il bis: dopo la conquista della prestigiosa Bandiera Verde Agricoltura della Cia appena qualche settimana fa, nell’edizione 2016 di “Comuni Ricicloni”, promosso da Legambiente Marche, è risultato primo, tra i centri sotto i 5000 abitanti della provincia di Pesaro Urbino, con il 76,44% di raccolta differenziata.
Non solo, San Lorenzo in Campo si è piazzato secondo assoluto tra tutti i 59 Comuni della provincia, unico sotto i 5000 abitanti ad aver superato il 75%. Un eccellente risultato che conferma l’assoluta attenzione e l’enorme lavoro portato avanti dalla Giunta Dellonti. Impegno che ha portato il comune a guadagnare nella classifica molte posizioni rispetto agli anni precedenti e a raggiungere non solo il livello minimo del 65% imposto dalla normativa, ma anche a superare il 75%.
E i risultati del 2016 dovrebbero vedere ancora miglioramenti. A ritirare l’importante premio a Tolentino il sindaco Davide Dellonti. “Questi importanti risultati in campo ambientale, sono frutto di importanti scelte a livello amministrativo, dell’impegno dei gestori ed addetti al servizio, della rilevante e costante informazione e formazione per sviluppare una sensibilità sempre maggiore. Ma soprattutto è il frutto del lavoro di tutta la cittadinanza, che ha capito i valori che stanno dietro un certo tipo di raccolta differenziata e si impegnano affinché venga svolta al meglio e con una qualità alta del differenziato.
Il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno permesso questi risultati, ma si può fare ancora meglio!” Dal 1 dicembre è partito il nuovo appalto del servizio raccolta rifiuti. “Con il nuovo progetto ed appalto del servizio saremo un Comune ancora più virtuoso e di eccellenza. Durante la presentazione della premiazione infatti, è stato rimarcato più volte da tutti gli illustri ed importanti relatori, che il passaggio chiave per aumentare ancora la percentuale di raccolta differenziata e la qualità, risiede nell’applicazione della tariffazione puntuale. E’ quello che a breve accadrà a San Lorenzo in Campo. Saremo verosimilmente i primi ad applicare tale metodo di tariffazione nell’intera provincia e uno dei pochissimi in tutta la Regione.
E’ un atto di equità nei confronti dei cittadini: chi meno inquina, meno paga. Contenimento dei costi di gestione, una più equa ripartizione delle tariffe, ottimizzazione del servizio, riduzione dei rifiuti, aumento della differenziata, e responsabilizzazione del cittadino, questi i criteri su cui si basa il metodo. Stiamo predisponendo con RIECO SpA gli incontri pubblici con la cittadinanza per illustrare la novità del servizio che si avranno nel 2017”. Il Comune ha ricevuto da Legambiente e della Regione Marche, assessorato all’Ambiente, avendo superato il 75%, un premio speciale costituito dal riutilizzo di un bene di comune uso, un coperchio di un contenitore metallico, come ormai Legambiente è solita fare, inventandosi premi mai banali e scontati.