Pesaro – Sono passati quasi dieci mesi da quando il sindaco Matteo Ricci ha introdotto in città l’ordinanza contro l’accattonaggio, per limitare il fenomeno dei mendicanti, parcheggiatori e venditori abusivi, in centro storico e in altre zone di Pesaro. I Vigili Urbani in questo periodo hanno fatto una quarantina di multe.
Adesso, proprio nel periodo natalizio, è ripresa un’attività intensa, con controlli in borghese da parte degli agenti di polizia municipale.
“Il contrasto contro le forme più forti ed invasive di accattonaggio non ha avuto sosta e continuerà anche nelle prossime settimane con personale in borghese – dice Gianni Galdenzi comandate del corpo Vigili, allo stesso tempo, oltre all’attività anti accattonaggio, aumenteremo gli interventi di repressione dell’abusivismo commerciale con particolare attenzione ai mercati”.
“Il provvedimento dell’amministrazione comunale scade il 31 dicembre. “Fino a quella data noi continueremo a fare i controlli. Molti comportamenti sanzionati, hanno comunque una valenza negativa e trovano delle sanzioni in norme speciali, quindi anche senza l’ordinanza, qualora non venisse riproposta il prossimo anno, saremmo in grado di perseguire i comportamenti più invasivi”.