Raccolta rifiuti, tariffazione puntuale e investimenti. Dellonti e Conti: “Comune sempre più virtuoso”

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

San Lorenzo in Campo – Il servizio raccolta rifiuti è stato affidato con un appalto di 5 anni alla ditta RIECO spa. Il contratto è stato firmato il 22 novembre scorso, quindi la presentazione con i vertici dell’azienda, i dipendenti e la giunta comunale. Un grande risultato per la Giunta Dellonti che continua ad investire con decisione nel settore ambientale.
Tante le innovazioni e le migliorie con l’obiettivo di un Comune sempre più virtuoso. San Lorenzo in Campo, premiato come “Comune Riciclone” sia a livello nazionale che regionale, ha chiuso il 2015 con il 76.45% di raccolta differenziata, secondo miglior Comune della provincia. Un dato in crescita nel 2016 che sta facendo registrare una percentuale intorno al 78%. E appena qualche settimana fa l’amministrazione comunale ha ottenuto la riconferma della prestigiosa Bandiera Verde Agricoltura della Cia. Ora il servizio sarà ulteriormente potenziato per altri importanti traguardi senza andare a pesare sulle tasche dei cittadini. Tra le novità più rilevanti la tariffazione puntuale, primo Comune in provincia di Pesaro e Urbino.
“E’ per il nostro paese – esordisce il sindaco Davide Dellonti – una data importante. San Lorenzo in Campo con questo nuovo appalto e il progetto connesso, effettuato all’interno del comune, non spendendo un euro in consulenze esterne, compie un ulteriore passo in avanti per essere ancora più virtuoso in campo ambientale e di raccolta rifiuti differenziata. Il nostro Comune sarà sempre più all’avanguardia, raggiungendo vertici assoluti di eccellenza. Esprimo la grande soddisfazione di tutta l’Amministrazione comunale, che ripaga il lavoro di mesi e mesi su questo delicato e importante settore: l’ambiente e la raccolta differenziata. Una gara di appalto, aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, lunga a causa dell’importo elevato e delicata per i contenuti dell’offerta, di cui oggi finalmente ne vediamo il compimento, con un risultato finale di grande importanza. Rimarremo fra i pochissimi comuni della provincia, a gestire direttamente i rifiuti, senza avvalerci delle società municipalizzate. Ringrazio la precedente ditta che sino all’altro giorno ha svolto il servizio, ma soprattutto i suoi operatori per l’ottimo servizio, e la cittadinanza tutta, che ci ha consentito di raggiungere importanti traguardi di eccellenza”.
Rieco Spa si è presentata subito con mezzi nuovi ed all’avanguardia. Ha un impianto centrale e una sede di cantiere di primaria importanza. Ditta strutturata e solida, gestisce già tantissimi comuni nelle Marche ed in particolare nella provincia di Ancona, come da Senigallia a Castelleone.
Con l’offerta tecnica e il progetto dal Comune elaborato, saranno presenti tante innovazioni e migliorie.
“Da oggi sino a fine anno, il cittadino non avrà novità o disagi, in quanto il calendario e gli orari ecocentro e centro del riuso saranno quelli già in essere. A partire da gennaio 2017 saranno introdotte le innovazioni del progetto secondo il cronoprogramma dell’offerta tecnica. Verranno effettuati incontri specifici con la cittadinanza per informare delle novità e migliorie del servizio. Saranno introdotti anche i contenitori in plastica per ogni utenza, per il “giallo” plastica, e “blu” metalli, così da eliminare le buste in Pet scomode, soggette a rottura, a problemi di randagismo e a consegna periodica. L’appalto, della durata di 5 anni, consentirà di avere un costo del servizio estremamente contenuto per l’altissimo livello di servizi erogati, il che non comporterà quindi aumenti in bolletta”.
A scendere nei dettagli il vicesindaco e assessore all’ambiente Luciana Conti.
“Tra le tante innovazioni che saranno introdotte, il sistema di raccolta differenziata “spinto” verrà esteso al 100% delle utenze, secondo un principio di assoluta equità per tutti i cittadini. Grande novità sarà il sistema di tariffazione puntuale: lo avevamo promesso in campagna elettorale e lo stiamo realizzando. Il sistema si fonda sul principio ambientale del “chi più inquina, più paga” e rappresenta oggi il sistema più equo socialmente di tariffazione dei rifiuti. Oltre la tariffazione puntuale e l’estensione del sistema di raccolta differenziata spinto al 100% delle utenze, ossia lo stesso servizio che hanno oggi le abitazioni del capoluogo lo avranno anche quelle delle zone di campagna, sono previsti rilevanti lavori. Nello specifico, l’automazione e meccanizzazione dell’ecocentro, ulteriori migliorie ed adeguamento alle normative ambientali in materia sempre nell’ecocentro per oltre 40000 euro, tre casette informatizzate per conferimento rifiuti mediante badge nelle due frazioni e nel capoluogo. Badge magnetici saranno consegnati a tutte le utenze domestiche e non per la contabilizzazione dell’utilizzo dell’ecocentro e del centro del riuso che ci consentirà finalmente di introdurre sistemi premianti alle utenze. Tante altre le novità presenti, che verranno presentate al pubblico. L’attenzione della nostra Amministrazione anche in campo ambientale è massima, lo dimostrano i fatti”.

s-lorenzo2

Cosa ne pensi? Lascio un commento!