Monitorare e ridurre gli incidenti stradali causati dalla fauna selvatica. Adesso si può

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Dal 2014 la Provincia di Pesaro e Urbino ha installato in via sperimentale una serie di dissuasori su due strade dall’amministrazione provinciale insieme a vari partner e cofinanziato dall’Unione Europea con l’obiettivo di sperimentare e diffondere misure per monitorare e ridurre gli incidenti stradali causati dalla fauna selvatica.
Dal 2014 la Provincia ha attuato specifiche azioni al riguardo, installando in via sperimentale lungo la provinciale 3 bis (località Borgo Massano – Montecalvo in Foglia) e la statale 3 (località Smirra a Cagli) tre sistemi di dissuasione composti da una centralina elettronica con termocamera, sensori radar, infrarossi e sensori di dissuasione acustica.
Presentati i principali risultati del progetto, che ha visto come partner le Regioni Umbria, Marche e Toscanan e le Province di Perugia, Pesaro e Urbino, Siena e Terni: uno schema di protocollo d’intesa per monitorare il fenomeno nelle tre regioni, il geodatabase interregionale per la localizzazione delle mappe di rischio nelle strade analizzate (grazie all’implementazione dei dati raccolti dal Centro recupero animali selvatici) ed il funzionamento dei sistemi sperimentali di dissuasione installati nel 2015 nella provincia di Pesaro e Urbino.

Cosa ne pensi? Lascio un commento!