Un albero per ogni nato a Fano nel 2016: l’iniziativa a Tre Ponti insieme al sindaco Seri

L’Assessorato al Verde Pubblico del Comune di Fano, ha organizzato anche quest’anno la “Festa degli alberi”, un albero per ogni bambino nato a Fano nel 2016, con una cerimonia che si è svolta martedì 29 novembre alle ore 10:00 a Tre Ponti, vicino al Canile Comunale, alla quale sono intervenuti il Sindaco Massimo Seri, l’assessore Cristian Fanesi e i funzionari dell’ufficio tecnico del verde pubblico.
Obiettivo della manifestazione è quello di realizzare quanto indicato dalla Legge n. 113/1992, anche conosciuta come “Legge Rutelli”, che prevede l’obbligo da parte di ciascun Comune di porre a dimora un albero per ogni nato nel corso dell’anno.
La Festa degli alberi è un momento di informazione, formazione e divulgazione sull’importanza degli alberi in ambito urbano.
All’iniziativa hanno partecipato la Scuola elementare “Montessori” di Fano e l’Istituto Agrario “A. Cecchi” di Pesaro. La preparazione del terreno e la realizzazione dell’impianto sono stati effettuati dalla ditta Verdarido di Fano.
Dopo l’intervento del Sindaco Seri che ha piantato il primo albero, i bambini hanno proceduto alla piantumazione di alberi che saranno contraddistinti da targhette personalizzate per ogni classe presente.

Gli alberi sono alleati preziosi per la nostra vita in città.
Non esiste al mondo, oltre alle foglie, un altro sistema per filtrare l’anidride carbonica e le polveri sottili. Essa, raccogliendo anidride carbonica dall’aria, produce ossigeno grazie alla clorofilla ed alla luce solare.
Questo è il meccanismo grazie al quale è possibile la permanenza della vita di tutti sulla terra. Se facciamo il semplice esperimento di tapparci il naso per trenta secondi capiamo quanto tutto questo sia importante.
Le piante, poi, creano un microclima migliore assorbendo acqua dal terreno con le radici e liberando vapore acqueo nell’aria con la chioma. Producono anche ombra, contribuendo a controllare la temperatura nelle zone in cui sono radicate.
Tutti i tipi di piante contribuiscono a questo miglioramento del nostro ambiente di vita, soprattutto in città dove la produzione di inquinanti è particolarmente concentrata e pericolosa. Ma sono sempre preferibili, perché più adattate, più longeve e resistenti, le piante tipiche delle nostre zone.
Questo positivo effetto è dato dalla chioma dell’albero, che per essere efficiente dev’essere di grandi dimensioni, sana e correttamente mantenuta.
E’ più importante avere meno piante con chiome più funzionali che moltissime piante in condizioni da non riuscire a formare una chioma efficiente.
Per questo è importante non solo che le piante siano presenti in città, ma anche che esse siano piantumate con una tecnica corretta e che la manutenzione sia fatta da persone esperte.
La giusta distanza di piantumazione, la giusta dimensione della formella alla base della pianta, una corretta manutenzione, sono tutti fattori che è importante conoscere per contribuire a difendere il nostro patrimonio arboreo. Per mostrare e spiegare tutto questo, anche quest’anno ci siamo rivolti ai nostri studenti e giovani in una giornata dedicata esclusivamente alla piantumazione dei nostri amici alberi.

festa-degli-alberi-29-nov-2016