Montemaggiore – Su richiesta del consigliere di Area popolare Mirco Carloni, si è svolto in consiglio regionale l’incontro di una delegazione di cittadini appartenenti al comitato del NO alla fusione di Montemaggiore con i capigruppo in consiglio regionale.
Nell’incontro il consigliere comunale di Montemaggiore Filippo Ruggeri, in rappresentanza di una fitta delegazione del Comune che ha votato al 65% contro la fusione dei tre comuni della Valle del Metauro, ha spiegato le ragioni per le quali ritengono doveroso che la regione fermi l’iter della legge per la fusione tra comuni nel rispetto della piena volontà popolare.
“Ho chiesto ed ottenuto l’incontro dei Capigruppo con la delegazione contro la fusione di Montemaggiore al Metauro. Dopo aver ascoltato i cittadini che questa mattina sono venuti in aula, bisogna togliere il comune di Montemaggiore dalla fusione. La legge dice che si possono creare nuovi comuni sentite le popolazioni interessate e quindi la fusione di un comune non può e non deve avvenire quando i cittadini di uno dei comuni da fondere sono palesemente contrari”; ha dichiarato il consigliere regionale Mirco Carloni.