Recentemente sono stati esposti all’ingresso del Municipio, e in bacheca pubblica, in zone visibile ad ogni cittadini, un grande manifesto e locandine  nei quali viene riportata con foto, descrizioni e i ferimenti per i contatti: la Giunta e a seguire il Consiglio Comunale.

Ci spiace evidenziare il comportamento del sindaco e della giunta, che hanno fatto del proprio ruolo una esibizione pubblicitaria, nei confronti dei cittadini tanto da  riportare, in detti documenti pubblici, il Consiglio Comunale  ristretto ai soli 6 consiglieri appartenenti alla maggioranza, mentre sono stati totalmente omessi i 2 dei 5stelle e gli altri 3 appartenenti alla minoranza.

Si può solo immaginare che dette pubblicazioni, indice di infinito propagandismo elettorale, non siano state avvallate o siano sfuggite al Presidente del Consiglio comunale,  nel suo ruolo “super partes” a garanzia di tutto il consiglio comunale e non della sola parte che l’ha designato. In ogni caso, se ne deduce che questo inaccettabile comportamento della maggioranza risulta irrispettoso verso quei più di 4600 cittadini che non l’hanno votata e istituzionalmente e politicamente scorretto verso quei 5 consiglieri,  non indicati nella documentazione pubblica, rappresentanti di un gruppo consigliare di opposizione, a sostegno e in difesa della maggioranza rappresentata in Consiglio.

Da qui l’invito ad affrontare la questione già oggetto di esposto al Prefetto: “Lasciamo alla popolazione e all’intero Consiglio il giudizio sulla questione, auspicando che anche Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio comunale, nel contempo, abbiamo modo di intervenire a garanzia del funzionamento delle istituzioni cittadine, così ripristinando quelle necessarie condizioni di legalità, ovvero di pieno rispetto delle leggi che governano le istituzioni ed il loro funzionamento”.

( da Silvana Emili e Giovanni Berluti – Movimento 5 Stelle Mondolfo Marotta)