Il dispositivo permette, attraverso una telecamera che inquadra la targa delle auto, di ricostruire la storia del veicolo e sapere se si tratta di un mezzo rubato, sottoposto a fermo o magari non in regola con assicurazione e bollo.
L’incubo degli automobilista ora si chiama ‘Nuvola”, un dispositivo in dotazione ai vigili urbani che è in grado di segnalare in tempo reale diverse infrazioni, come il passaggio nelle zone a traffico limitato, la mancata revisione del veicolo, la sosta irregolare o l’assicurazione scaduta. Come ricorda ‘Studio Cataldi’, ‘Nuvola’ darà inoltre la possibilità di identificare eventuali veicoli rubati e sottoposti a fermo o a sequestro amministrativo, vigilando soprattutto in zone ed orari di particolare flusso veicolare. Di fatto, sono in arrivo nuove multe e nuovi introiti per le casse comunali. Il sistema, sviluppato da Telecom Italia, per ora è stato adottato dal comune di Pisa, ma presto potrebbe essere preso in considerazione da altri comuni.
Il software (street monitoring), oltre ad effettuare il lavoro del controllo per le soste vietate, monitora in tempo reale anche la regolarità della copertura assicurativa e della revisione dei veicoli intercettati, offrendo la possibilità al personale della municipale di elevare sanzioni quasi immediate in caso di violazione.
A bordo dell’auto della polizia municipale ci sarà una telecamera per analizzare tutti i veicoli. Basta il numero di targa e verranno immediatamente rilevate tutte le irregolarità. E le multe arriveranno in tempo reale. Inoltre il sistema verificherà la posizione di tutti i veicoli che non rispettano gli ingressi nelle zone a traffico limitato.