FANO – Vince il Gubbio, ma l’Alma recrimina perchè avrebbe, sicuramente, meritato un risultato diverso. Sostanzioso il volume di gioco prodotto, meno efficace la presenza e il cinismo offensivo. Mister Cusatis parte comunque dalla prestazione: “Anche oggi abbiamo fatto un’ottima gara contro una squadra forte. Sapevamo che Ferretti sarebbe stato molto pericoloso e sarebbe stato in grado di rendersi determinante. Alla fine del primo tempo hanno messo la freccia e con l’eurogol di Ferretti hanno chiuso i giochi. Penso che anche oggi abbiamo dato prova, sul piano del gioco, di poter affrontare alla pari chiunque avversario. Abbiamo la nostra identità e il nostro modo di pensare che ancora una volta, si è dimostrato valido. Cambi? Sia Cazzola che Borrelli sono entrati bene, hanno fatto quello che gli ho chiesto. Rammarichi? Dispiace che nel nostro momento migliore non siamo stati concreti nel trovare il pari. La prestazione c’è stata e dobbiamo continuare su questa strada. Il nostro percorso è tortuoso, ma con questo atteggiamento potremo raggiungere il nostro obiettivo”.
Il migliore dei granata è stato Gabbianelli, capace di creare superiorità numerica e pericoli alla retroguardia egubina. “Diciamo che nel complesso abbiamo fatto un’ottima gara. Abbiamo creato tante gol, loro hanno avuto maggiore concretezza offensiva. Quando sei così presente sul fronte offensivo significa che hai un’idea di gioco e la metti in pratica. Sapevamo che davanti sarebbero stati pericolosi e avrebbero colpito con facilità. Non demordiamo e ripartiamo dalla buona prestazione fornita”. Nonostante il gol sul finale, i granata hanno avuto una grande reazione nella ripresa: “Nella prima mezz’ora del secondo tempo il Gubbio non ha messo fuori la testa.
E’ normale che abbiamo pagato il calo fisico subendo poi il 2 a 0. Sarebbe stato bello continuare la striscia positiva, però ora cercheremo di rialzarci a Pordenone”. C’è un problema nel trovare la via del gol? Sappiamo che non siamo una squadra che segna tanto, dobbiamo essere solo concreti e finalizzare le tante occasioni che creiamo”.
(dal sito AlmaJuventusFano 1906; foto: il centrale Gabbianelli)