Lunedì 14 novembre un detenuto di nazionalità tunisina, C. S., ha tentato di impiccarsi nella sua cella all’interno del carcere di Villa Fastiggi.  “Solo il tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari ha evitato che il gesto si concretizzasse” – ha spiegato Mauro Nichilo, segretario locale del Sindacato di Polizia Penitenziaria, l’Osapp

“La situazione nelle carceri italiane resta ad alta tensione ed è affrontata grazie alla professionalità dei poliziotti penitenziari che operano tutti i giorni in prima linea e tra mille difficoltà” – spiega lo stesso Nichilo -. “Quello del suicidio costituisce solo un aspetto di quella più ampia e complessa crisi di identità che il carcere determina, alterando i rapporti e le relazioni, affievolendo progetti e speranze”.