Fano nel club “Città 30 e Lode”. Nella due giorni riminese tante idee e progetti. Presente il ministro dell’Ambiente Galletti

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

In occasione della XX edizione di Ecomondo Rimini, la fiera degli stili di vita sostenibili, gli assessori alla mobilità di oltre 15 città di tutta Italia si sono incontrati per rafforzare il Club delle “Città 30 e Lode”, l’alleanza per la mobilità sostenibile lanciata lo scorso settembre a Verona. Nella due giorni riminese i promotori si sono concentrati sulla pianificazione delle attività future che comprenderà una serie di appuntamenti pubblici in tutta la penisola per favorire la conoscenza e la condivisione degli strumenti politici e tecnici per sconfiggere il traffico e migliorare la qualità della vita dei cittadini. La kermesse riminese è stata anche l’occasione per un incontro con il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti che si è detto disponibile a un incontro con i rappresentanti delle città per raccoglierne le istanze e ha promesso nuove tranche di finanziamenti per sostenere la transizione verso forme di mobilità nuova in ambito urbano.
“I 35 milioni di euro messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente attraverso il collegato ambientale sono un piccolo passo nella giusta direzione che però esclude i comuni di piccole e medie dimensioni, ovvero proprio quelli in cui sarebbe più semplice e immediato ottenere dei cambiamenti nella fruizione della mobilità” fanno sapere gli assessori riuniti nel Club.
Nell’ambito del convegno “Mobilità sostenibile e intelligente: il futuro della città”, organizzato dal Comune di Rimini, con il supporto del Club delle “Città 30 e Lode” è intervenuta anche la sottosegretaria del Ministero dell’Ambiente, Silvia Velo che ha evidenziato senza giri di parole “L’Italia deve andare oltre un modello di mobilità basato sull’automobile ed è arrivato il momento di restituire i centri delle nostre città ai cittadini”. L’alleanza dei comuni lancia quindi un nuovo appuntamento per il prossimo febbraio a Pistoia che sarà incentrato sul tema dei Piani Urbani della Mobilità Sostenibile, lo strumento di pianificazione richiesto dall’Unione Europea per avere accesso ai finanziamenti europei.
Per il Comune di Fano ha partecipato l’assessore ai Lavori Pubblici Cristian Fanesi, che era accompagnato dagli architetti Paola Stolfa e Fabiola Tonelli, il quale ha condiviso il progetto del Club “Città 30 e Lode” e ne ha sottolineato l’importanza anche quale strumento di “pressione” affinché i fondi dei bandi per una mobilità nuova possano tener conto di città di dimensioni medio-piccole, come Fano, e non solo di città con oltre 100mila abitanti, come avviene tuttora. I comuni aderenti al Club delle “Città 30 e Lode” sono Abbiategrasso, Bergamo, Como, Crema, Cremona, Fano, Ferrara, Livorno, Lodi, Macerata, Mantova, Monza, Pavia, Pisa, Pistoia, Pomezia, Reggio Emilia, Rimini, Rivarolo Canavese, Reggio Emilia, Siena, Udine, Varese.
(da Comune di Fano, nella foto gruppo di lavoro)

Cosa ne pensi? Lascio un commento!