Imprenditori cristiani di nuovo insieme. Ricostituita alla presenza di mons. Coccia l’UCID di Pesaro Urbino

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

“Siamo un gruppo di amici, di imprenditori e professionisti, che si riconoscono nei valori comuni del cattolicesimo, pronti ad un impegno dentro e fuori le proprie attività, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo economico e sociale della nostra provincia”. Così William Guerra, imprenditore del settore immobiliare, neo presidente della sezione UCID di Pesaro Urbino (l’Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti), che si è appena ricostituita alla presenza del vescovo di Pesaro, mons. Piero Coccia, del presidente UCID regione Marche, Stelvio Lorenzetti, del vice presidente nazionale, Manlio D’Agostino Panebianco e di don Roberto Sarti, consulente ecclesiastico designato.
Nel suo intervento, mons. Coccia ha ricordato che UCID “ha operato e opera con grande impegno per la formazione, intesa come formazione delle persone, dei dirigenti e degli imprenditori soprattutto in merito al valore delle persone”. “Il valore delle persone – ha aggiunto – è imprescindibile e indiscutibile e noi ripartiamo da questa realtà, in tempi in cui la persona non è più garantita”.
“Sono orgoglioso di avere al mio fianco un numero significativo di colleghi – ha detto Guerra – e questo mi dà una grande responsabilità”. “La figura dell’imprenditore e dirigente viene talvolta vista in un’accezione negativa – ha concluso Guerra -, ma in tanti nella nostra provincia testimoniano con i fatti che la loro impresa è realmente integrata sul territorio e restituisce necessariamente parte delle opportunità create”.
Partendo dalle parole di Papa Francesco, la nuova sezione dell’UCID di Pesaro- Urbino si propone di allargare i concetti di bene comune e di una nuova cultura imprenditoriale, con l’obiettivo, come ha spiegato il presidente regionale, Stelvio Lorenzetti, “anche grazie al ritrovato impegno di Pesaro e alla rete che si rafforza, che le Marche siano una regione sempre più sostenibile, responsabile e solidale”. (nella foto Mons. Coccia)
(da Ucid)

Cosa ne pensi? Lascio un commento!