ARIA FREDDA SULL’ITALIA – La presenza di una circolazione di bassa pressione al Centrosud richiamerà parte dell’aria fredda che dilaga da giorni sull’Europa centro-settentrionale, dove di fatto è inverno con freddo e neve a tratti anche in pianura. L’ulteriore calo termico favorirà quindi il ritorno della neve anche in Appennino a quote interessanti, oltre che fiocchi a bassa quota sulle Alpi. Ecco l’evoluzione per i prossimi giorni:
METEO NEVE ALPI – Nelle prossime ore ancora qualche rovescio di neve sulle Alpi orientali a tratti fin sotto i 900-1000 m, in primis Dolomiti, Carnia e Tarvisio. Mercoledì nuovo veloce fronte da Ovest verso Est con deboli nevicate in genere dai 600-900m di quota: si tratterà però di fenomeni in genere deboli e localizzati, non diffusi. Giovedì e venerdì ulteriore locali nevicate sono attese sulle Alpi ma soprattutto di confine, mediamente dai 700-1000m in lieve rialzo venerdì.
METEO NEVE APPENNINO – Nelle prossime ore precipitazioni sparse attese sull’Appennino centro-meridionale, nevose fin verso i 1400-1700m su quello centrale, a quote lievemente inferiori su quello toscano, superiori su quello meridionale. Mercoledì peggiora dalla sera su Appennino centro-settentrionale con fiocchi sin verso i 1200-1400m, anche più in basso sulla Toscana; su Appennino meridionale quota neve attorno ai 1400-1600m. Nei giorni successivi pause soleggiate si alterneranno a nuovi passaggi piovosi, con neve a tratti fin verso i 1400-1600m su dorsale centrale, in rialzo invece su quella meridionale.
(fonte 3Bmeteo)