Vetri rotti alla fermata del bus (foto di dieci.news, vietata la riproduzione)

Ci mancava anche questo. Distruggere ed imbrattare le pensiline delle fermata degli autobus. Il gusto del momento, la moda, tra certi giovani che non sanno che fare per passare il tempo dopo cena e alla notte nascosti dalle tenebre e quando nessuno li vede. E cosi in zona Celletta a Pesaro i novelli vandali, cosi vanno chiamati, si sono divertiti ha spaccare i vetri di una pensilina che teneva al riparo studenti e anziani in attesa dell’arrivo del bus. Stessa solfa a Frontone dove, certamente con un grosso masso, hanno sfondato la vetrata. Qui non è la prima volta. Questi vandali la pensilina in Via del Mare, l’hanno distrutta già altre due volte.
Una bravata, una stupidaggine, che costa soldi all’erario e un disservizio per tutti coloro che usufruiscono del trasporto pubblico locale.
A Frontone questa struttura, oltre che per coloro che devono prendere l’autobus per Pergola o Cagli, era rifugio, in alcuni momenti della giornata, per anziani che sostavano lì al riparo dal vento e dalla pioggia per godersi il panorama del Monte Catria e per chiacchierare.