Non era un orso ma un bellissimo cane. Sollievo tra gli abitanti della zona di Pergola.

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

Per giorni sui social, tra la gente e nei bar di Pergola si è parlato di un grosso orso morsicano che scorazzava in periferia. Si è arrivati a dire che era gigantesco, che poteva attaccare uomini e bestie. Qualcuno addirittura parlava un orso portato lì “dai soliti naturalisti” e proveniente dal nord Europa. Un frequentatore di bar, nientemeno di un orso fuggito da un circo.
Gli avvistamenti spuntavano come funghi e le dimensioni aumentavano di giorno in giorno. Poi finalmente si è scoperto che era soltanto un bel cane nero dal pelo
lungo.
Cosi finisce un giallo che ha tenuto con il fiato sospeso tanta gente di Pergola e della Valcesana per diverse giorni.
Cosi Dora, questo il suo nome, meticcia di 10 anni, è stata identificato come “l’orso”, questo grazie alla padrona dopo aver visto le foto pubblicate su Facebook.
La Forestale che ha seguito la vicenda fin da subito aveva comunque capito che non si trattava di un orso ma bensì di un cane. Così pure il sindaco Baldelli, allertato dai cittadini e dai continui post su Facebook, aveva capito che non si trattava di un orso e che rischi per i suoi concittadini non esistevano. Tutto bene allora quel che finisce bene. Adesso Dora si sta godendo un momento di grande popolarità, con tanta gente che la vuole vedere e accarezzare. La padrona, signora Donnini, non infastidita dalla popolarità del suo bel cane, sicuramente gli avrà raddoppiato le razioni di crocchette.
(nella foto il sindaco di Pergola Baldelli tra 2 forestali)

Cosa ne pensi? Lascio un commento!