La Regione vende beni immobili, anche a Fano e Fossombrone

Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting
Web Hosting

La Giunta regionale ha individuato, nell’ambito del proprio patrimonio immobiliare disponibile, gli immobili e i terreni che intende alienare in quanto non più riconducibili a fini istituzionali e non altrimenti valorizzabili. Era necessario, quindi, l’indizione dell’asta pubblica per la vendita degli immobili distinti in lotti che non presentano particolare problematicità. Tante strutture non utilizzate immesse sul mercato troveranno, si spera, una giusta collocazione e quindi restituite alla comunità e al mondo produttivo, sottraendoli al degrado o allo stato di abbandono.

I beni immobili di proprietà della Regione per cui si procederà all’alienazione mediante asta pubblica, per un valore complessivo di 11 milioni e 600 mila euro circa.

I lotti messi in vendita nella provincia di Pesaro Urbino sono gran parte di quelli risultati alienabili dagli atti deliberativi di Giunta. Sono previsti tre tentativi d’asta dei quali, ove il primo vada deserto, il secondo e il terzo avranno una base di prezzo ribassata del 15 per cento rispetto al precedente. La prima scadenza è fissata al 14 novembre 2016.

Nel Comune di Fano (PU), l’ex Casello Idraulico in Via Tamerici 7. Nel Comune di Fossombrone (PU), Ca’ Romiti e Campi Abete in Località Foreste delle Cesane. Nel Comune di Fermignano (PU), l’immobile “Ca’ Campolino”. Nel Comune di Urbino (PU), l’immobile ‘Ca’ Gatto’ sulla Strada Provinciale 51 delle Cesane.

Cosa ne pensi? Lascio un commento!